top of page
sonia tutte0112_edited.jpg
209.jpg

Sospesa

"Senza mai toccare terra, solo pochi istanti e poi di nuovo su...volo sopra la città, sopra le luci, sopra al mare, sopra alla vita"

"C'è un angolo nel mondo chiamato Limbo, dove a volte il passato incontra presente e futuro. Io spesso ho percepito fortemente questo limbo. Nella scrittura ho cercato di trasmettere questo sentire, il vissuto intenso di un'anima che ha provato forti emozioni, che ha vissuto storie, incontri, dolori e felicità in maniera totalizzante. “Sospesa” è una sorta di analisi personale che connette profondamente tutti quei mondi e manifesta in musica e parole il mio sentire, vivere e sognare". (Fabrizio Ciccarelli, Roma in jazz)

"Sospesa" è un racconto fatto di musica e poesia. Traccia e segna indelebilmente il percorso di una musicista che sfida le classificazioni e i clichè. Colleziona istantanee di una vita densa e rarefatta allo stesso tempo sperimenta, ma non è esercizio di stile. Sospesa è l'incontro felice di jazz, canzone d'autore, classica e contemporanea. Tra l’ incertezza e il sublime di non avere più la terra sotto i piedi. Nell’incontro intimo della voce di Sonia Spinello e il pianoforte di Roberto Olzer.

Sonia Spinello voce

Roberto Olzer pianoforte
Ivan Segreto voice special guest

Feat.

Fabio Buonarota tromba e flicorno

Lorenzo Cominoli chitarra classica

Tatiana Reout violino

Mariella Sanvito violino

Elisabetta Danelli viola

Marlise Goidanich violoncello

bottom of page